indietro
 
biografia
 
fondazione
 
museo
 
news
 
attività
 
formazione
 
abiti
 
link
 
 
Il nuovo corso
 
 
Si accentua in lui il gusto e il desiderio della ricerca pura, avverte la necessità di autonomia e l'aspirazione a creare in piena libertà.
 
 
 
1980: separandosi dalle strutture e dalle istituzioni della moda decide di presentare ogni volta in una città diversa, «Quella» afferma Capucci «che sarà pronta ad accogliermi».
 
 
 
Le sue tappe:
Milano ottobre 1982 - Palazzo Visconti, Fondazione Carlo Erba
Tokyo novembre 1983 - Sumitomo Corporation
Parigi gennaio 1984 - Ambasciata d'Italia
New York maggio 1985 - Army National Guard Armory
Roma gennaio 1987 - Museo di Palazzo Venezia
Roma gennaio 1989 - Galleria Nazionale d'Arte Moderna
Monaco di Baviera marzo 1989 - Madame Fashion Show
Berlino novembre 1992 - Schauspielhaus, con i solisti della Kammerensemble des Berliner Sinphonie Orchesters
Vienna aprile 1994 - Castello di Schoenbrunn
Graz aprile 1994 - Castello di Eggenberg.
 
 
 
Pechino  febbraio 1995: il Ministro del Commercio Estero cinese Signora Wu Yi ha invitato Roberto Capucci a presentare una sfilata di 60 abiti ai membri del Governo Cinese in occasione della manifestazione internazionale  “La Via di Marco Polo”
 
 
 
1996: il Laboratorio di 'Analisi della Moda' del Dipartimento di Psicologia Generale dell'"Università di Padova" effettua una ricerca a scopo didattico e divulgativo sulle opere di Capucci. Viene realizzata una pubblicazione dal titolo "Moda e Arte. Interventi davanti alle opere di Roberto Capucci" - Editore Piazza - Torino.
 
 
 
2000: il 21 settembre presenta gli abiti-scultura insieme ad antichi costumi indiani in una serata di beneficenza organizzata dall'Ambasciata dell'India a Roma a favore delle donne dell'Andhra Pradesh.