indietro
 
biografia
 
fondazione
 
museo
 
news
 
attività
 
formazione
 
abiti
 
link
 
 
 
cubetti
ombra



dal Giugno a Ottobre 2007
Museo della Fondazione Roberto Capucci
Villa Bardini, Costa San Giorgio 2, Firenze
titolo
 
la mostra

La Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron, promossa dall'Ente Cassa di Risparmio di Firenze, accoglie le creazioni di Roberto Capucci nella magica cornice della Villa Bardini nota per le sette terrazze del suo "Giardino Antiquario". Il Museo dedicato alla Fondazione del Maestro trova ospitalità in un contesto unico e irripetibile, con una vista splendida sulla città di Firenze tra il Forte Belvedere e il Complesso Museale di Palazzo Pitti.
La preview del Museo della Fondazione è in concomitanza con le manifestazioni di Pitti Immagine dal 15 al 22 giugno 2007; si salda il rapporto nato nel 1990 con la mostra "Roberto Capucci l'Arte nella Moda Volume Colore Metodo" - realizzata a Palazzo Strozzi con il contributo scientifico della Galleria del Costume di Palazzo Pitti - fortemente voluta da Pitti Immagine che per primo ha dato un riconoscimento ufficiale alle qualità d'artista di Roberto Capucci.
«Firenze è una città alla quale devo molto» afferma Capucci «mi ha scoperto nel 1951 con il Marchese Giorgini, mi ha lanciato come artista del tessuto ed ora mi apre di nuovo le porte dandomi la possibilità di realizzare qui una nuova svolta nella mia carriera e di procedere verso un nuovo percorso di vita».
La Fondazione è stata costituita nel 2005 con l'Associazione Civita entità impegnata da venti anni nella valorizzazione del patrimonio culturale italiano; curerà e gestirà tutto l'Archivio - nato nel 1950 e costantemente attualizzato - una memoria che raccoglie 400 abiti di alta moda e sculture di tessuto, 22mila schizzi, 300 illustrazioni, 20 quaderni di bozzetti, 150 audiovisivi, 40mila fotografie, 50mila articoli di stampa. E' un patrimonio di informazioni unico, fruibile e consultabile da addetti al settore, studiosi di storia della moda e del costume, esperti degli stili e dei costumi di un cinquantennio che Capucci affida a suo nipote Enrico Minio, Direttore Generale della Fondazione.
«Il nostro obiettivo è che sia un luogo dove si fondono le forme con le idee tracciando un legame saldo tra passato e futuro» dichiara Enrico Minio «e da questa Fondazione potremo realizzare molti progetti ed iniziative utili soprattutto per la crescita dei giovani che troveranno qui anche un palcoscenico di lancio delle loro migliori idee».
L'Architetto Michele De Lucchi ha scelto di curare l'allestimento degli spazi del Museo proprio grazie a questo incontro di principi e di affinità con il lavoro di Capucci sia nel percorso che nel metodo.  

Giugno 2007
Sponsor